Infissi in alluminio o in PVC?

Aprile 29, 2019 By admin 0

Infissi in alluminio o in PVC

Nel caso in cui abbiate deciso di scartare gli infissi in legno, perché magari li considerate poco accessibili economicamente o troppo impegnativi da manutenere; vi resta da scegliere il giusto tipo di serramento tra quelli in alluminio e quelli in pvc.

Una decisione oculata e ponderata può essere fatta solo conoscendo le caratteristiche dei serramenti in alluminio (in relazione a costo, resa estetica; caratteristiche meccaniche e fisiche, conducibilità e isolamento termico); e mettendole a confronto con le caratteristiche dei serramenti in PVC.

Foto articoloVetri serramenti in alluminio o Pvc

Confronto tra il costo degli infissi in alluminio e di quelli in PVC

Partiamo da questo parametro perché è, in ultima istanza; il fatto di poterceli permettere o meno a decretare la scelta dell’uno o dell’altro quindi vediamo più nel dettaglio le differenze di prezzo tra gli infissi in alluminio e quelli in pvc.

Che l’alluminio sia un materiale meno economico del pvc e più abbordabile del legno è certo un dato di fatto; ma anche una constatazione parziale giacchè è necessario valutare diversi aspetti tra cui: il livello di isolamento termico; il tipo e il numero di vetrocamere installate, le dimensioni degli infissi e le eventuali personalizzazioni richieste.

Il pvc è un materiale molto valido per tutte le ottime caratteristiche che possiede ad un prezzo accessibile per tutti; senza dimenticare che va aggiunta l’IVA del 4% (nel caso in cui si tratti della prima casa) o 10% in tutti gli altri casi; e la posa in opera che ti consigliamo di farla realizzare a degli esperti per evitare qualsiasi tipo di problema. Ovviamente nel caso in cui si tratti di serramenti fuori standard e che sono stati soggetti a lavorazioni e colorazioni particolari (infissi anticati o shabbati; laccati o bicolor), il prezzo degli infissi in pvc aumenta.

Confronto tra la resa estetica degli infissi in alluminio e degli infissi in PVC

Lungi dall’essere esclusivamente un accessorio, l’infisso può divenire esso stesso elemento di design, tanto per quanto concerne le forme e i materiali; quanto rispetto ai colori (che possono essere adoperati in contrasto: ad esempio in un arredo costituito principalmente da legno o toni neutri, l’infisso colorato potrebbe rappresentare un elemento di rottura della continuità utile ad “accendere”; insieme ad altri accessori; uno stile che altrimenti rischierebbe di risultare piatto; oppure impiegati per similitudine: possono essere scelti per gli infissi i medesimi colori che sono stati impiegati per la mobilia o la verniciatura delle pareti; magari in un tono più chiaro o più scuro, per far “vibrare” la scala cromatica).

Il colore

A proposito di colore, l’infisso in alluminio può declinarsi in qualsiasi colorazione, dalle tinte RAL agli effetti legno (come nell’immagine sotto) e anche ossidati. In aggiunta, gli infissi in alluminio sono largamente utilizzati anche per porte-finestre e vetrate; facciate verticali e orizzontali, volumi di vetro, grandi superfici continue di qualsiasi forma, con telai ridotti e minimali, dove leggerezza (a dispetto delle dimensioni); trasparenza e pulizia saranno le sensazioni estetiche che se ne ricaveranno.

Gli infissi in PVC negli ultimi anni hanno avuto un considerevole incremento di utilizzo, grazie alle evoluzioni sia nel campo prestazionale che dell’innovazione estetica; che hanno contribuito a renderli adattabili ad ogni ambiente e molto più durature nel tempo (di modo che questi elementi estetici si preservino a lungo inalterati).

Confronto delle caratteristiche meccaniche e fisiche

Al di là delle scelte di prezzo e di gusto estetico che ricadono per la maggior parte nella sfera personale e soggettiva di ognuno di noi, è importante mettere in luce quelle che sono le differenze tecniche che caratterizzano gli infissi in alluminio da quelli in pvc.

Conoscerle ci può dare la possibilità di fare una scelta più accurata e più in linea con le nostre esigenze.

In alluminio

Gli infissi in alluminio, ad esempio, si caratterizzano per un basso peso specifico che sarebbe la grandezza intensiva data dal rapporto tra il peso ed il volume di un corpo; sono resistenti a tutti gli agenti atmosferici (pioggia, neve, sole e qualsiasi tipo di intemperie); sono dotati di un ottima plasticità, lavorabilità e trasformabilità e hanno una durata di gran lunga maggiore rispetto al pvc.

In pvc

Gli infissi in pvc hanno altrettante caratteristiche che li rendono molto appetibili sul mercato. Il pvc infatti è immune alla marcescenza, resiste al fuoco e, a differenza di alluminio e a maggior ragione del legno, non richiedono nessun tipo di manutenzione e sono molto semplici da pulire.

Confronto conducibilità, isolamento termico e isolamento acustico

L’isolamento termico è la capacità di ridurre il flusso termico di calore scambiato tra due ambienti a temperature differenti: è dunque fondamentale per garantire la vivibilità degli ambienti domestici; anche in ragione del fatto che maggiore isolamento significa minore consumo e quindi risparmio economico.

Su questo fronte, tra gli infissi in alluminio e quelli in pvc c’è una grandissima differenza:

  • l’alluminio non ha grandi capacità isolanti e si caratterizza proprio per valori di trasmittanza piuttosto elevati (motivo per cui, se si decide di optare per infissi in questa tipologia di materiale, andrebbero assolutamente preferiti quelli realizzati con taglio termico);
  • il pvc, invece, ha grandi capacità di isolamento, dovuto a valori di trasmittanza inferiori. Ragion per cui sono ottimi per garantire un clima domestico ideale sia in inverno che in estate.

Spesso tralasciato, l’isolamento acustico è uno degli altri fattori da tenere in considerazione quando ci si ritrova a scegliere tra gli infissi in pvc o in alluminio.

Dobbiamo subito premettere che il pvc ha di per sè delle caratteristiche fono isolanti che l’alluminio non ha ed anche in questo caso; se si opta per degli infissi in alluminio, bisogna ricordarsi di scegliere quelli con al loro interno una sezione a taglio termico che risolve sia il problema termico che acustico.

Ad ogni modo, per ottenere un’ottimo isolamento acustico dobbiamo tenere in considerazione alcuni fattori molto importanti, tra cui:

  • Cassoni insonorizzati;
  • Doppi vetri ossia costituiti da due lastre di vetro con un spazio in mezzo che, crea una barriera isolante e può essere riempito con un gas inerte come lo xenon o il krypton; oppure si possono utilizzare i vetri stratificati separati da uno strato di PVB (polivinilbutirrale) che ha proprio il pregio di aumentare il livello di insonorizzazione;
  • Guarnizione mediana: cioè una guarnizione situata nella parte centrale del telaio non raggiungibile da pioggia e umidità;
  • Chiusura ermetica;